Dalla partitocrazia alla democrazia diretta