Il vero male peggiore 2

Qual’è il vero male peggiore in Italia?

Non è il debito pubblico,non sono  le liste di attesa nella sanità, gli sprechi  della PA, con una miriade di dirigenti  e dei i pessimi servizi  front-office al cittadino, non gli stipendi e le pensioni d’oro dei manager pubblici, nmon il proliferare di partecipate inutili eccetto  che per sistemare i politici “trombati” , nei loro cda, non la scuola e l’Università completamente scollegata dal mondo del lavoro, non l’informazione  RAI schiava dei partiti che la lottizzano completamente, non la giustizia lumaca, che di fatto crea un’ingiustizia

Il vero male è l’aver permesso ai politici di essere candidati e rieletti senza limiti di tempo , quindi per tutta la loro vita . Pensiamo alla figura paradossale  del ” senatore a vita”  .

In Italia siamo andati oltre , siamo arrivati addirittura al punto che i politici trasmettono gli incarichi ai figli e alle mogli, dopo aver sistemato parenti e affini .

Un pò come era in passato per la nobiltà e per la monarchia.

Tutte le altre democrazie del MONDO, prevedono per il politico  un limite. Uno , al massimo due mandati.Poi a casa. Si lascia il posto ad un altro.E’ uno dei modi per arginare la corruzione

In Italia i politici possono essere candidati ed eletti per tutta la vita e infatti loro cambiano partito, ministero, incarico, con la stessa facilità con la quale un calciatore cambia squadra.

2 thoughts on “Il vero male peggiore

  1. maria ingegno Nov 25,2012 19:56

    Prova ne è che Berlusconi ancora ha la tracotanza e la faccia tosta di dichiarare che si ricandiderà solo se non ci saranno candidati indagati, lui che è pluricondannato e anche indagato!!! Secondo questa sua affermazione, dove li andrebbe a cercare i candidati incensurati, visto che nel pdl sono quasi tutti macchiati?

Leave a Reply