In Italia i partiti sono di ostacolo alla democrazia ?

Sulla democrazia rappresentativa abbiamo già detto che per me bisogna eliminare dalla costituzione la facoltà data ai soli partiti di fare politica . Trovo che sia molto di sinistra questa volontà di allargare la partecipazione. —– dovrebbe essere una festa democratica, avere leggi proposte da cittadini, referendum propositivi e leggi di iniziativa popolare .
Per quanto riguarda le sfere di competenze dello stato, è ormai fuori discussione che lo stato si occupo troppo e male di troppe cose. ( vedi la relazione della Corte dei Conti che annualmente ce lo ricorda )

Per quanto riguarda la difesa dei confini, mi sembra un atto intelligente e non lo colorerei di politica…

Per quanto riguarda i partiti , non vogliamo – come grillini – abolirli, ma che almeno ci dicano come spendono i nostri soldi, che stabiliscano dei requisiti per essere candidati ed essere eletti, che ci sia il vincolo e il limite di mandato, e poi…..guardati intorno,, abbiamo 6/7 partiti a sinistra e 6/7 a destra….ma veramente mi vorreste far credere che esistono tutte queste linee politiche? E’ evidente che ci sia un ampio e folto sottobosco che dal Parlamento scende sino all’ultima assemblea di uno dei ben 20 consigli regionali d’Italia. Come se non bastassero 4/5 regioni, anzichè le 20 che ci ritroviamo….

Ammettiamo che i partiti sono dei businness e i politici sono uomini d’affari . Il problema è che i soldi ce lli mettiamo noi.
OGGI SI CREA UN PARTITO SE CE LA POSSIBILITà DI SUPERARE la SOGLIA MINIMA PER ENTRARE IN PARLAMENTO ED AVERE DIRITTO ANNUALMENTE AI RIMBORSI ELETTORALI, ELARGITI SENZA RENDICONTO.

Dopodichè si aspira a qualche commissione importante dove ci sono pressioni da accontentare disposte ad elargire benefit da versare in apposite Fondazioni, che i politici hanno attivato apparentemente per fini culturali, ma che hanno un bilancio e un rendiconto invisibile e non richiesto dalla legge…il che è gravissimo ….

Insomma una democrazia rappresentativa fatta da questi partiti ha generato 70 governi circa per ognuno dei 70 anni circa di Repubblica. Che dire? Non saprei , visto che è l’unico caso al mondo.
INSOMMA, UNA SPECIE DI MAGMA dove si sta bene finchè ci sono i partiti. Ma l’ora dei partiti sembra arrivare….

Insomma – per concludere – non mi sembra che anche dall’esame dei macrodati economici, debito pubblico, disoccupazione, quantità di tasse rapportate ai servizi pubblici resi, l’Italia si distingua in bene, semmai in male.

E non vorrei che passasse l’idea che la colpa è di Grillo e Casaleggio !!

Piuttosto mi sembra chiaro che la sinistra si sia avvicinata alla proposta di grillo sui migranti , che consiste nel salvare i migranti e riportarli subito in Libia, creando in Libia dei grandi campi di accoglienza: .Come la sinistra si è avvicinata alle proposte di grillo sull’Europa. Se la sinistra si chiede il motivo del suo calo di consenso speriamo comprenda che queste sono decisioni importanti , non si possono prendere senza consultare i cittadini. E se sono i partiti a non volerlo fare, l’ostacolo alla democrazia viene dai partiti.